Ricreare i classici prodotti leggendari nel mondo digitale e renderli disponibili a tutti i musicisti. La IK Multimedia nasce con questa mission e oggi – giudicate voi se l’azienda è riuscita a centrare l’obiettivo – i suoi prodotti li usano i Coldplay, gli Ac/Dc, Slash, la Pausini, i musicisti di Rihanna e Shakira. Li hanno utilizzati anche Brian May e i Queen, e pure Eminem per il demo della colonna sonora di “8 mile” (con la quale poi, grazie al brano “Lose yourself” ha vinto l’Oscar per la miglior canzone nel 2003).

Era il 1996-1997 quando i telefoni cellulari avevano le dimensioni di un tostapane, Internet era agli albori e due ingegneri della neonata IK si mettono insieme per ottenere il suono della classica attrezzatura analogica da un computer.

La IK Multimedia, da Modena ha conquistato il mondo intero grazie ai prodotti musicali per iPhone e iPad ed oggi è la stessa Apple a “promuoverla” come uno dei principali partner in Europa, selezionandola in esclusiva per rappresentare l’Italia sul suo sito.

Dopo il primo successo, l’azienda guidata da Enrico Iori non si è più fermata: il prodotto più venduto, l’interfaccia audio per iPhone e iPod “iRig”, ha raggiunto il milione di vendite.

Perché ve ne parlo? Il primo dei tanti prodotti che hanno ispirato da allora i musicisti di mezzo mondo è stato il Groovemaker, progettato per creare tracce elettroniche, dance e hip-hop non-stop in tempo reale, da chiunque e ovunque, con risultati che sembrano prodotti da un DJ professionista.

Non ridete, ma il volto che nella pubblicità rappresenta il DJ del 1997 è il mio (nella foto il poster ricordo. Ginger non inclusa.)