Campione di incassi nel primo weekend di uscita, il sequel cinematografico di Raja Gosnell, è anche in edicola con il nuovo album di figurine per il quale ho scritto i testi, non senza qualche difficoltà.

 

album-film-puffi2Il film più visto dagli italiani nel weekend 19-22 settembre 2013 con un incasso appena sotto i 2 milioni di dollari è anche un bellissimo album di figurine firmato Preziosi Collection e abbinato a un fantastico puffconcorso che mette in palio premi straordinari come: 1 Nintendo Wii U e ben 100 videogiochi “I Puffi 2”.

Chi scrive ha avuto il compito di accompagnare con titoli, sommari e didascalie la collezione di 140 sticker, cosa non facile da preparare senza avere visto il film. E lui “ooodia” non avere visto prima il film.

Dunque come funziona in questi casi? Dagli Stati Uniti viene fatta richiesta di una copia della puffeggiatura (ovviamente in inglese e spesso in una stesura non ancora definitiva) che ti viene consegnata durante una suggestiva cerimonia di iniziazione e con imposto un vincolo assoluto di segretezza.

Quindi ti immergi velocemente (non c’è mai molto tempo) nel mondo dei Puffi 2 e quando sei pieno come una spugna puoi cominciare a distillare i contenuti suddividendoli per le pagine a disposizione e facendoli sgocciolare sul timone che si è studiato insieme alla produzione italiana.

Ma il difficile viene dopo, quando i figli e gli amici dei figli che vengono a sapere di che cosa ti stai occupando cercano in tutti i modi di estorcere dei particolari in anteprima del film. Sarai costretto a rifugiarti in un motel sull’autostrada, dove vivrai segregato per settimane facendoti crescere la barba e apparendo un hipster modaiolo alla prima del film nella tua città.

Ah, se sapessero.